Ecco 10 segnali con i quali il nostro corpo ci avvisa che stiamo bevendo troppo poco.

Condivisioni 282

L’acqua è una risorsa fondamentale per la sopravvivenza dell’essere umano e riuscire ad assumerne sufficientemente ogni giorno significa prendersi cura di noi stessi e della nostra salute.

Non tutti però bevono abbastanza acqua e se il nostro organismo inizia a percepire questo deficit ci invia dei segnali che non sono assolutamente da sottovalutare.

Cosa accade quando non assumiamo abbastanza acqua

Bocca secca

Ovviamente quando proviamo questo tipo di sensazione la prima cosa che facciamo è quella di cercare qualcosa da bere, se però assumiamo delle bibite dolci risolveremo solo temporaneamente questo problema, in quanto solamente l’acqua è in grado di lubrificare le mucose della bocca e della gola ripristinando l’umidità necessaria.

Pelle secca

La pelle è l’organo più esteso che abbiamo ed anch’esso ha bisogno di essere idratato. La pelle secca è uno dei primi sintomi della disidratazione che non dev’essere assolutamente sottovalutato, perché può portare a delle conseguenze anche molto gravi. La mancanza di acqua significa allo stesso tempo mancanza di sudore e di urina, con la conseguente difficoltà dell’organismo di purificarsi e liberarsi dalle tossine, inoltre anche la termoregolazione corporea viene compromessa.

Avere troppa sete

Non è la stessa sensazione che si prova quando si ha la bocca secca. Può capitare quando si assume troppo alcol e si ha come la percezione di non riuscire a saziarsi di acqua, nonostante se ne sia bevuta molta. L’alcol è in grado di disidratare il corpo ed il nostro cervello ci mette in allerta inviandoci dei segnali.

Occhi secchi

Avere gli occhi rossi e provare la sensazione di secchezza al loro interno è un altro segnale con cui il nostro corpo ci sta avvisando che abbiamo bisogno di più acqua. Se siamo disidratati, anche i dotti lacrimali si seccano e questo potrebbe riportare conseguenze alla vista, soprattutto se utilizziamo le lenti a contatto.

Dolori alle articolazioni

Le articolazioni e le cartilagini sono composte dall’80% di acqua e fanno si che le nostre ossa non sfreghino ad ogni movimento. Mantenendo il nostro organismo idratato le articolazioni possono assorbire ed attutire gli urti prodotti da movimenti bruschi o cadute.

Diminuzione della massa muscolare

Anche i muscoli sono composti principalmente di acqua e per questo motivo se il nostro organismo ne è carente la massa muscolare diminuisce. Bere acqua prima, durante e dopo aver fatto dell’attività fisica, oltre a farci stare meglio, ci eviterà infiammazioni e dolori muscolari.

Ci si ammala più degli altri

Attraverso l’acqua il nostro organismo è in grado di eliminare le tossine e se il corpo è ben idratato tutti gli organi possono funzionare senza problemi. Se però  inizia ad esserci una carenza di acqua tutti gli organi cercheranno di trattenerla e questo può portare a delle conseguenze anche molto gravi.

Stanchezza e sonnolenza

Quando il corpo è disidratato inizia a prendere in prestito l’acqua dalla circolazione sanguigna e questo porta tutti gli organi ad una carenza di ossigeno. La mancanza di ossigeno nell’organismo è causa di stanchezza e sonnolenza e se non si prendono i dovuti provvedimenti questa condizione può peggiorare giorno dopo giorno.

Sensazione costante di fame

Un organismo disidratato può inviare diversi segnali e tra questi lo stimolo della fame. Questo accade perché il cibo contiene la quantità di acqua di cui necessitiamo, l’assunzione di acqua attraverso gli alimenti però non è sufficiente ed abbiamo bisogno anche di berla per agevolare la digestione.

Problemi di digestione

Anche i problemi digestivi possono essere ricollegati all’assunzione di poca acqua, questo accade perché senza l’idratazione necessaria le mucose dello stomaco si riducono causando acidità di stomaco e frequenti indigestioni.


loading...


Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *