Quando la mente riesce a trasformare i dolori fisici immaginari in realtà.

Dolori inspiegabili alla gamba, tremore alle mani, oppure mal di testa improvviso, ma anche paralisi, crisi epilettiche o addirittura cecità, questi sono alcuni dei sintomi con cui la nostra mente può arrivare a influenzare il nostro corpo, nonostante questi dolori non siano davvero fisici.

I disturbi sono reali

I disturbi psicosomatici  o malattie immaginarie, non sono casi rari e li provano almeno il 30% delle persone che si recano dal medico di famiglia e il 50% delle donne che si recano dal ginecologo.

Sono spesso mal interpretati e poco presi sul serio ma i sintomi sono reali e non sono riconducibili a patologie fisiche, ma dovuti a diverse situazioni come stress o forti traumi, per esempio dovuti al lutto di una persona. La maggior parte di questi dolori spariscono dopo le rassicurazioni del medico o dopo qualche analisi che dimostrano che fisicamente si sta bene, ma ci sono casi ben più gravi dove il problema rimane.

Un medico con esperienza ventennale, specializzato in casi gravi legati alle malattie psicosomatiche e che lavora presso il National Hospital of Neurology di Londra, Suzanne O’Sullivan, ha raccontato alla BBC (qui) alcuni casi.

Un’avvocatessa londinese, di nome Camilla, inizialmente fu diagnosticata epiletica ma il medico dimostrò che si trattava di un disturbo con origini psicogene, dovuto principalmente alla morte del figlio.

Un caso molto grave riguarda una donna diventata cieca, Yvonne. Inizialmente credevano fosse dovuto ad uno spray per vetri venuto a contatto 24 ore prima, spruzzatole sbadatamente in faccia da un collega, ma dopo sei mesi di approfondite diagnosi non fu riscontrato alcun danno agli occhi e nemmeno al cervello.

La terapia

O’Sullivan ha curato anche altri casi come persone con forti crampi alle mani tanto da avere le dita ricurve come artigli, una donna che non riusciva a fare i bisogni se non con un catatere, ma anche pazienti paralizzati dalla vita in giù.

Nessuno di questi casi era dovuto a dei veri disturbi fisici e molte persone, come l’avvocatessa Camilla o la donna divenuta cieca, sono state curate tramite cure psichiatriche o psicoterapie come la terapia cognitivo-comportamentale (TCC) che hanno permesso di attenuare situazioni complesse come quelle per un lutto o dovuti a dei problemi familiari.

I disturbi non sono inventati, ma sono reali e devono essere prese subito le giuste precauzioni perchè si possa guarire, i pazienti che avvertono questi tipi di dolori difficilmente mentono, tranne se hanno dei vantaggi come quelli assicurativi.

I disturbi psicosomatici spesso causano, a chi ne è affetto, problemi di natura sociale in quanto non vengono creduti nè capiti dalle persone che hanno intorno.

Purtroppo avviene molto spesso che la terapia sia sbagliata, sottoponendosi a cure lunghe, costose e che aggravano il problema della malattia con la conseguenza di un recupero ancora più difficoltoso.


loading...


Loading...

Un pensiero riguardo “Quando la mente riesce a trasformare i dolori fisici immaginari in realtà.

  • 7 gennaio 2017 in 6:36
    Permalink

    Solo chi come me ha provato sulla propria pelle sa cos’e’ la somatizzazione.
    Di non essere creduti soprattutto noi donne e’ un classico. Comunque e’ il cervello sfortunatamente che regola queste cose. Bene e lo dico con tutto il cuore quando poi tutto torna normale grazie a terapie fisioterapiche per il corpo e a quelle farmacologiche per il cervello. Ma a me non e’ andata cosi’ bene dopo tanti dolori forti come il dolore del parto e solo le donne possono capire tantissime fisioterapie dopo circa tre anni ho avuto tra mille peripezie la diagnosi che si trattava di Parkinson.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *