Hai problemi ad addormentarti? Probabilmente dormi vicino allo smartphone, ecco come può influenzarci

Condivisioni 546

L’era digitale ha praticamente influenzato la vita di tutti ed è molto difficile di questi tempi trovare una persona che, almeno una volta al giorno, non dia un’occhiata al proprio smartphone.

Sono diversi i fattori che portano le persone, anche molto diverse fra loro, all’utilizzo di uno smartphone o di un tablet, di fatto è perchè ognuno ha la possibilità di soddisfare le proprie esigenze.

I social network ci permettono di rimanere in contatto con i nostri amici, ma anche di incontrare virtualmente persone che hanno i nostri stessi gusti o interessi. Tramite uno smartphone ci è permesso di ricevere ed inviare email, di chattare, di giocare, di guardare film, di scattare foto o fare video e molto molto altro.

Come viene ingannato il nostro cervello

Viviamo in simbiosi con gli apparecchi elettronici e li utilizziamo anche di notte e prima di addormentarci. Questa abitudine è stata analizzata e pare che il nostro cervello venga pesantemente influenzato dalla luce che emettono.

Quando fa buio e durante le ore notturne il nostro cervello lavora in maniera differente rispetto a quelle diurne. Guardando di sera una luce forte, come quella che viene emessa da un cellulare o da un tablet, il nostro cervello viene ingannato e continua a produrre ed a rilasciare degli ormoni che solitamente ci servono durante il giorno.

Perchè fatichiamo a prendere sonno

Questi ormoni ci permettono di stare svegli e di rimanere in allerta e per questo motivo è più difficile addormentarsi ed avere un buon sonno riposante. Anche il fatto di sentirci stanchi non appena ci alziamo di mattina è dovuto a questo “errato” funzionamento del nostro cervello.

Per evitare questo tipo di disturbi sarebbe bene smettere di utilizzare apparecchi elettronici almeno due ore prima di andare a letto.


loading...


Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *