Un pilota di aerei si ubriaca e collassa poco prima del volo

Condivisioni 3

L’aereo è il mezzo per viaggiare più sicuro al mondo, grazie soprattutto alla tecnologia che introduce sistemi di sicurezza sempre più all’avanguardia ed all’istruzione ed il duro addestramento che viene fatto ai piloti e all’equipaggio.

Ci sono comunque persone che hanno paura di volare e quando una di queste persone si trova a bordo di un aeroplano fa affidamento alla persona più competente, il comandante, ma se quest’ultimo si dovesse ubriacare e collassare poco prima di partire?

Miroslav Gronych, un pilota slovacco di 37 anni che lavora per la compagnia aerea Sunwing, il 2 gennaio 2017, con un boeing 737, sarebbe dovuto partire da Calgary in Canada ed avrebbe dovuto fare uno scalo prima nella città di Regina, in seguito a Winnipeg per poi dirigersi a Cancún in Messico.

Gronych era il comandante di bordo, con la responsabilità di ben 99 persone più altre 6 dell’equipaggio.

Poco prima di partire, i sei membri dell’equipaggio, si sono resi conto che il comandante si comportava in modo molto strano, addirittura raccontano che si sarebbe addormentato nella cabina di pilotaggio.

Fortunatamente, capendo quello che stava accadendo, decisero di allertare la polizia canadese che ha immediatamente provveduto ad arrestarlo. La polizia in seguito ha rilasciato un comunicato nel quale ha detto: “Le prove iniziali raccolte indicano che il pilota era in evidente stato di ebbrezza” ed è ora accusato per aver messo in pericolo la vita delle persone con l’intento di pilotare un aereo sotto l’effetto dell’alcol. Aveva superato di 3 volte il limite del tasso alcolemico consentito.

La compagnia aerea ha provveduto ad emettere un comunicato stampa nel quale si scusava per il comportamento del pilota ed ha ringraziato i membri dell’equipaggio che hanno saputo salvaguardare la loro incolumità e quella dei passeggeri.


loading...


Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *